class="home blog paged paged-2"
  • Notizie sul Motomondiale e Scommesse Sportive

Test di Sepang: prime informazioni sul motogp 2011
by Babs

I tre giorni di test ufficiali tenutisi nel circuito di Sepang hanno permesso a tutti i team della motogp di avere dati fondamentali per valutare lo stato di avanzamento dei lavori rispetto allo sviluppo delle moto, in vista dell’inizio del campionato mondiale. Ecco pilota per pilota i fatti principali emersi dai test:

Lorenzo (Yamaha): la moto non è ancora abbastanza veloce. Il motore manca di potenza e questo lo penalizza soprattutto in uscita di curva. La nuova carena crea problemi di chattering e Lorenzo non ne è affatto contento. Jorge ha dichiarato che la moto provata a Sepang non sarà in grado di vincere il motomondiale 2011. Sta già mettendo le mani avanti o è solo pretattica?

Rossi (Ducati): Valentino più che testare la moto ha testato il suo decorso post operatorio e, anche se ha cercato di infondere ottimismo a tutti coloro che lo osservavano, qualche preoccupazione sul suo stato di forma resta. Comunque la Ducati sta lavorando alla grande: i problemi di chattering sono stati risolti, Rossi sta adattando il suo stile di guida alla sua nuova fidanzata ed i tempi in pista stanno lentamente migliorando.

Pedrosa (Honda): anche Dani è alle prese con il recupero dall’infortunio alla spalla e a Sepang a preferito girare ancora con la moto del 2010. Pedrosa salirà sulla nuova moto solo nei prossimi test, quindi per ora non ci sono grandi novità dal suo box.

Stoner (Honda): i risultati di Stoner non lasciano dubbi, si è già trovato perfettamente a suo agio sulla nuova moto. L’aspetto che lo ha colpito di più della RC212V è stato quello delle traiettorie. Con Honda Casey sente di avere molto più possibilità di scelta e di poter disegnare traiettorie differenti senza perdere in velocità.

Photo

February 10th

11:16
Piloti

Team

E’ l’ora di Sepang: la Motogp inizia i test
by Babs

Questo inverno è davvero volato. Martedì è infatti il 1 di febbraio, la data fissata per l’inizio dei test ufficiali della Motogp a Sepang.

Sono trascorse 11 settimane delle prove di Valencia e in questo periodo molte cose sono successe. Valentino Rossi si è operato alla spalla e, seppure ha dedicato tutto l’inverno alla riabilitazione, il dolore si fa ancora sentire e la forza nel braccio viene a mancare soprattutto nelle staccate. Valentino è salito in sella alla Ducati 1198 proprio pochi giorni fa a Misano, per rendersi meglio conto delle sue condizioni di salute e, nella conferenza stampa tenuta dopo questo test, ha confermato i timori di molti: serve più tempo per recuperare al 100%. Una notizia non confortante per la Ducati e per tutti i tifosi del Dottore.

Stoner è passato alla Honda e sembra già perfettamente a suo agio sulla nuova moto, di certo sarà uno dei protagonisti dei tre giorni di prove in calendario in Malesia. Il team Honda 2011 schiererà oltre all’australiano anche Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa. Quest’ultimo, come Rossi, è alle prese con qualche guaio fisico dovuto alla caduta di Motegi.

Lorenzo è forse il più tranquillo di tutti, forte del titolo mondiale appena conquistato e di una squadra che è rimasta la stessa, non gli resta che fare il suo lavoro. Unica novità per lui nel 2011, è il compagno di squadra Ben Spies.

Tra i nuovi piloti che correranno quest’anno nella classe regina vogliamo segnalare Toni Elias, che aveva già gareggiato in questa in Motogp nelle stagioni 2005-2009. Da ricordare la prima vittoria di Elias nel circuito del Portogallo, stagione 2006, dove per soli due millesimi rubò il primo posto a Rossi. Sarà anche lui un avversario da tenere d’occhio?

Photo

January 30th

11:41
Gare

Rossi su Ducati a Misano
by Babs

Anche a Rossi i miracoli non sempre riescono. La spalla destra fa ancora male.

Valentino è salito sulla Ducati 1198 a Misano per testare le condizioni dell’articolazione 73 giorni dopo l’intervento subito e purtroppo non sono arrivate buone notizie. Il dottore ha dichiarato: “Il test ci ha dato le risposte che più o meno ci aspettavamo: la spalla mi fa ancora male”. “Il dolore si fa sentire soprattutto nelle frenate, l’articolazione è stabile e la mia resistenza sta migliorando, ma per il resto sento molto dolore e il braccio è piuttosto debole.”

Ma l’ottimismo è una delle doti di Rossi: “Spero di migliorare ancora dopo i test ufficiali. Stiamo lavorando sulla mia posizione in sella alla moto. Faremo tutto il possibile per raccogliere informazioni importanti per lo sviluppo della Desmosedici. Vorrei anche ringraziare Filippo Preziosi e la Ducati per aver organizzato questi test in così breve tempo. Sono stato in gradi di fare 25 giri in sella alla Ducati 1198 superbike, che è una moto storica per la casa Ducati: bella, molto veloce, mi sono divertito!”

Photo

January 26th

11:54
Piloti

Delhi e Austin nuovi circuiti Motogp ?
by Babs

Il boss della Motogp Ezpeleta ha dichiarato che Delhi e Austin, due nuovi circuiti di Formula 1, hanno iniziato le trattative per ospitare anche il Motomondiale a partire rispettivamente dal 2012 (India) e dal 2013 (Stati Uniti).

Le piste in lizza per essere inserite in futuro nel Campionato Mondiale di Motociclismo erano in realtà quattro, infatti oltre alle due già citate erano state proposte anche Singapore e Abu Dhabi. Ezpeleta ha dichiarato di essere molto interessato a sbarcare in India nella prossima stagione, se si riuscirà a chiudere un accordo entro giugno 2011 quando cioè verrà stabilito il calendario del 2012.

“La trattativa è in corso proprio in questi giorni. La FIM si è recata a Delhi per poter valutare le condizioni di sicurezza del circuito” ha dichiarato Ezpeleta. “Stiamo aspettando una risposta, ma ad essere onesti ora a Delhi sono tutti superimpegnati a terminare il circuito per la Formula 1. C’è ancora molto da fare. Noi abbiamo tempo fino a giugno per capire esattamente com’è la situazione.”

Per quanto riguarda invece il circuito di Austin, si è appena iniziato a discutere l’ipotesi che questa nuova pista possa sostituire Indianapolis come seconda tappa del Motogp negli Stati Uniti. Ezpeleta non si è sbilanciato: “Stiamo solo parlando, è un bel progetto, ma prima devono partire con la Formula 1 nel 2012.”

Il fatto che ci siano così tante città interessate ad ospitare gare di Motogp è di certo un segnale incoraggiante anche per il futuro, significa infatti che questo sport gode di ottima salute e che sono molti i paesi che intendono scommettere sul Motogp per offrire spettacolo.

Photo

January 22nd

10:25
Gare

Rossi incubo di Lorenzo?
by Babs

La stagione invernale corrisponde al periodo di riposo dei piloti della motogp. C’è chi se ne sta in vacanza, chi si dedica ai suoi passatempi preferiti, chi si cura i vari acciacchi come Valentino, e chi fa la vita mondana e si gode la gloria del Mondiale appena vinto, come Lorenzo. Tuttavia, anche se le gare sono lontane e la stagione 2010 si è chiusa da mesi, Lorenzo sembra non riuscire a scrollarsi di dosso l’ombra pensante di Valentino Rossi e non perde occasione per citarlo o per farlo oggetto di “attacchi” più o meno diretti.

Lorenzo e lo squaloIl primo episodio a cui ci riferiamo è la visita di Jorge all’Acquarium di Barcellona, durante la quale il maiorchino si è immerso nella vasca degli squali. In un’intervista rilasciata nella stessa giornata, ha poi dichiarato: “sulla pista sono abituato a nuotare in mezzo agli squali e quando sono arrivato in Motogp ho sono trovato uno squalo bianco davvero grande nella mia vasca!” Non è difficile capire a chi stava facendo riferimento, più difficile capire lo scopo di una dichiarazione del genere.

Ma non è finita qui, Valentino è l’incubo di Lorenzo anche per quanto riguarda la Dainese. Pare infatti che tra il pilota spagnolo e lo sponsor si sia vicini alla rottura e che per l’anno prossimo Jorge potrebbe firmare un contratto con Alpinestar. Lorenzo infatti non ha preso molto bene il fatto che Dainese non lo ha utilizzato in nessuna campagna pubblicitaria sfruttando il suo titolo di Campione del Mondo. Come se questo non bastasse, il pilota ha scoperto che il suo acerrimo nemico Rossi è presidente onorario della AGV, la quale è diventata parte del gruppo Dainese nel 2007. Inoltre Valentino è amico personale del fondatore dell’azienda, Lino Dainese.

Lorenzo avrebbe voluto che i riflettori si puntassero maggiormente su di lui e meno su Rossi, che invece rimane la star del mondiale ed il polo di maggiore attrattiva per tutti i principali sponsor. Non dimentichiamoci anche che come vi abbiamo raccontato in un precedente articolo, nonostante tutti i successi raccolti da Lorenzo nella stagione precedente, Yamaha non è ancora stata in grado di trovare uno sponsor in grado di sostituire FIAT per il 2011.

Si accettano scommesse sul fatto che le scaramucce a distanza tra Lorenzo e Rossi non sono ancora finite.

Photo

January 1st

15:12
Piloti