class="single single-post postid-176 single-format-standard"
  • Notizie sul Motomondiale e Scommesse Sportive

Motogp di Jerez: successi e disastri
by Babs

Nel motogp di Jerez di domenica scorsa sono successe così tante cose che è necessario essere telegrafici per citarle tutte. Le dividiamo in successi e disastri.

Successi:

- La vittoria di Lorenzo: arriva al traguardo in solitaria, ha saputo essere paziente, sfruttare al meglio pneumatici alla frutta e portarsi a casa il punteggio massimo.

- Pedrosa: tiene duro, nonostante una spalla malconcia. Non fa errori e si prende un bel secondo posto.

- Hayden: gli piove addosso, è proprio il caso di dirlo, un bel terzo posto che forse non sognava neanche lui e porta la Ducati sul podio. Gli è andata di lusso.

Disastri:

- La caduta di Rossi: di certo un errore madornale ma non in cattiva fede. Un incidente di gara dovuto alla foga eccessiva e alla voglia di Vale di portare a casa un buon risultato. Peccato però che abbia coinvolto un innocente Stoner;

Il groviglio Rossi-Stoner- I marshall: a bordo pista la condotta dei marshall è risultata quantomeno discutibile. Sia nell’episodio Rossi-Stoner che con Simoncelli ci si potrebbe chiedere quale sia esattamente il loro ruolo: preoccuparsi solo della sicurezza dei piloti o anche aiutarli a tornare in gara?

- Simoncelli: non un vero e proprio disastro, anzi una piacevole sorpresa, almeno fino alla caduta. Che sia il primo segnale di una stagione promettente? Lo speriamo!

- Spies: da mangiarsi le dita anche la caduta di Spies, a soli 3 giri dalla fine avrebbe potuto essere la seconda Yamaha sul podio, invece nulla.

- Bridgestone: i pneumatici a fine gara aveva solchi profondi, quasi incredibile che i piloti siano riusciti ad arrivare alla fine. Certo l’asfalto di Jerez è piuttosto abrasivo, ma in questo caso le gomme hanno inciso troppo sui risultati, speriamo non accada di nuovo.

Leave a Reply

Name *

Website/Blog URL

Photo

April 3rd

19:13
Gare